Chiama oraPrenota ora
E

Trekking, Bike & Outdoor

Experience

10 dicembre 2016

Trekking, Bike & Outdoor

VALLE ROSA: UN LUOGO DA VISITARE

Per gli appassionati della vita all’aria aperta, con i suoi circa 35 ettari tra bosco e campi coltivati, Valle Rosa rappresenta veramente un’ottima scelta. E’ possibile effettuare delle splendide passeggiate sui sentieri all’interno della proprietà o avventurarsi oltre verso l’antico sentiero Patricano. Si può anche raggiungere Spoleto a piedi costeggiando il torrente Tessino per poi proseguire sui molti percorsi trekking del Monteluco e del Giro dei Condotti. Oltre al piacere del camminare nella natura, godendo della frescura e di piacevoli panorami, si possono scoprire resti di antiche case e torri medievali all’interno della tenuta e raggiungere il convento Sant’Anna primo insediamento a Spoleto dei frati cappuccini.

Oltre al trekking, al biking e alle escursioni, la tenuta si presta a molte altre attività outdoor,  come orienteering, giochi di avventura e campi tattici per softair: gli ampi spazi naturali sono particolarmente adatti per praticare questo sport in modo sicuro e divertente

Ecco alcuni suggerimenti indicativi dei percorsi che si possono percorrere a piedi partendo da Valle Rosa, con varie difficoltà, legate specialmente alla lunghezza ed alle pendenze:

  • Percorso facile A) Da Valle Rosa a Spoleto: scendendo verso la strada Flaminia si prosegue sulla destra per costeggiare il torrente Tessino. Percorrendo la stradina battuta tra il greto del torrente e i campi, dopo aver attraversato il corso, quasi sempre asciutto del  Tessino, si arriva all’inizio del sentiero patricano. Spoleto si vede: è lì a due passi con una piacevole passeggiata.
  • Percorso facile B) Alla scoperta di antichi resti di case medievali di Valle Rosa: si parte dal parcheggio e si sale verso le villette per proseguire a sinistra lungo il campo. Dopo poco sulla destra si ergono tra gli alberi i resti di un’antica torre medievale di avvistamento; si prosegue girando intorno al campo e si entra nel bosco (seguire indicazione Mustaiole). Prima di entrare nel bosco si può fare una piccola deviazione sulla destra per vedere  i resti di un’antica casa medievale. Ora si entra nel sentiero dove si incontra subito sulla sinistra una vecchia fornace per la cottura della calce. Attraversato il bosco si incontra la strada e si ridiscende verso destra per incontrare un ingresso secondario della tenuta. Qui scorgiamo altre rovine di una antica casa in pietra di epoca medioevale: siamo ormai ritornati a Valle Rosa da dietro le nuove villette (facile, poco più che una passeggiata, per tutti)
  • Percorso medio C) Da Valle Rosa verso il sentiero patricano: (numero 6 C.A.I.) superate le villette si costeggia il campo e ora, a differenza del percorso B, si prosegue diritti salendo verso il bosco. Si cammina nel sentiero tra gli alberi e arrivati, dopo un tratto ripido, al confine della proprietà dell’Ex Convento di S. Anna si segue il sentiero sulla sinistra. Dopo un po’ si arriva in una piccola piazzola: di lì si può salire un po’ verso S. Anna o ridiscendere verso Testaccio per tornare poi a Valle Rosa attraverso il percorso A lungo il corso del Tessino (percorso faticoso nel primo tratto ma fattibile)
  • Percorso medio-difficile D) Da Valle Rosa a Monteluco o Patrico: nella prima parte è uguale al percorso C ma arrivati alla piazzola dove il sentiero di Valle Rosa confluisce nel sentiero patricano (n°6 CAI) si sale, e superata S.Anna si giunge a Forcella Vellana. Qui si può decidere se andare a sinistra verso Monteluco o proseguire a destra verso Patrico. (Percorso abbastanza faticoso, una vera escursione trekking)

VALLE ROSA BIKE HOTEL

Gli ampi spazi a nostra disposizione ci permettono di offrire un comodo ricovero per le biciclette con annessa piccola officina attrezzata. Valle Rosa vuole rappresentare un punto di riferimento per chi sceglie le nostre splendide vallate per le attività outdoor e siamo pronti a diventare, grazie alla nostra posizione immersa nella natura, uno dei più attrattivi bike hotel. Un vero punto di riferimento per il turismo green e gli amanti del trekking e della mobilità dolce all’insegna dello slow lifestyle.

Con la mountain-bike si deve assolutamente affrontare il meraviglioso percorso della ex ferrovia Spoleto-Norcia con i suoi panorami mozzafiato e i suoi caratteristici ponti e gallerie; per chi invece preferisce la city bike l’ideale è raggiungere il Terminal le Mattonelle a Spoleto per intraprendere una delle piste ciclabili più lunghe d’Europa: la Spoleto-Assisi approfittando per la visita dei bellissimo borghi di Campello sul Clitunno, Trevi, Montefalco, Bevagna etc.

per la BICICLETTA  e per la MOTO:

  • Angolo officina per manutenzione di base
  • Ampio spazio coperto per ricovero bikes e moto
  • Zona per lavaggio bici /moto

per i CICLISTI e per i MOTOCICLISTI

  • Ricca colazione a buffet con prodotti regionali, cereali e frutta fresca.
  • Barrette e integratori vari, merenda con frutta, dolci e sandwich al rientro dalle escursioni (su richiesta);
  • Collaborazione con negozio/officina specializzato per riparazioni ed acquisto parti di ricambio (su richiesta);
  • Informazioni biker, mappa delle escursioni.
  • Pranzo al sacco per l’escursione (su richiesta)
  • Ristorazione specifica (su richiesta)

Scarica le mappe del territorio